Last Sabbath, la congrega di streghe si riunisce

Last Sabbath, la congrega di streghe si riunisce

Una misteriosa forza vi ha riunito, non vi conoscete ma dovrete presto fare squadra. Sviluppate il vostro potere, sacrificate ricordi per lanciare potenti incantesimi che vi porteranno al confronto con una pericolosa Minaccia. 

Pubblicato da RiKindred il 07-06-2023

Scheda tecnica

Anno pubblicazione: 

2023

N° giocatori: 

1+

Durata: 

2/3 ore

Autore: 

Atropo Kelevra, Valentino Sergi

Illustratore: 

Loputyn

Tenete i vostri figli in casa al sicuro, care madri cristiane e testimoni di geova, quest'oggi abbiamo un gioco di ruolo che tratterà il tema blasfemo della magia.
Un progetto sbarcato su Kickstarter l'anno scorso e finanziato in meno di un giorno, ha visto finalmente la luce e la sua pubblicazione.

Ideato da Atropo Kelevra, tra le prime giocatrici di Extremelot, e Valentino Sergi, direttore creativo di Officina Meningi e autore di giochi, Last Sabbath era presente al Modena Play assieme agli autori, che oltre a vendere la versione definitiva del gioco, offrivano la possibilità di giocare la demo.

Data la nostra meravigliosa organizzazione non siamo riusciti a prenotare la demo, data anche l'elevata richiesta di altri giocatori. In ogni caso siamo riusciti ad ottenerne una copia e alla prima occasione abbiamo fatto un partita, riuscendo a riunire una congrega di ben 6 streghe.

Negli ultimi tempi ci siamo avvicinati sempre di più ai GDR di tipo narrativo, dato che oltre ad essere più immersivi, non annoiano con sessioni interminabili e la storia è gestita direttamente dai giocatori (seppur con qualcuno che può fornire linee guida), senza un master  che si nasconde dietro al suo divisorio di cartone, mentendo sui lanci dei dadi. 

Lata Sabbath ci porta in un mondo tutto suo, come costa crociere ma senza spendere una montagna di soldi, con meccaniche interessanti e mai viste, oltre a farci entrare nella storia come pochi giochi sanno fare
Per cui prendete le vostre rune, foglie di tè, carta, penna e scopa e preparatevi ad entrare nel regno della magia di Last Sabbath.

 

Last Sabbath gioco di ruolo - Illustrazioni

 

INTRODUZIONE AL GIOCO

Siete da soli e ve lo siete comprato solo per goliardia o ispirati dalle illustrazioni? Avete già un gruppo di amanti dei GDR
In entrambi i casi siete a cavallo dato che Last Sabbath è un gioco Masterless ed è godibile sia in solitaria che in gruppo. 

Le regole sono nella combinazione vincente "poche ma chiare" ed assieme alle linee guida per giocare favoriranno un'esperienza di gioco interpretativa, dove saremo totalmente immerni con la mente, senza doverci fermare a consultare numeri e tabelle o a lanciare dadi a ripetizione.

Last Sabbath Gioco di ruolo - Illustrazione tèNon solo un sistema chiaro, ma anche estremamente flessibile, che permetterà di gestire in autonomia di tutto e di più, compresa la durata del gioco. 
Si potranno infatti organizzare one-shot da circa 2-3 ore a cui si possono introdurre le persone al gioco, oltre che ad avvicinare neofiti dei GDR che non hanno voglia di annoiarsi a Dungeons & Dragons. 
Nulla vieta però a giocatori più esperti di godersi appieno l'esperienza di Last Sabbath, dividendola in più incontri e analizzando tutti i singoli dettagli di ogni scena, creando una storia profonda e ben articolata,.

L’assenza di dadi e di complicate meccaniche di gioco è giustificata dal fatto che Last Sabbath è un Journaling Game. Ogni giocatore durante la partita e solamente durante il loro turno, dovrà raccontare al gruppo ciò che vede, ciò che sente, le proprie azioni e persino fare domande alle altre streghe. Tutto verrà poi riassunto a turno in un diario comune, che i membri della congrega si passeranno durante il flusso di gioco. 
I vari pezzi che comporranno il diario potranno poi essere sacrificati dalle streghe per lanciare le proprie magie. Ogni potere, unico nel suo genere, potrà essere ottenuto e allenato come vedremo più avanti; in ogni caso viene sempre data ai giocatori la libertà di scegliere il potere di cui sono in possesso, oltre che eventuali costi alternativi da pagare per il suo utilizzo.

Il manuale ci ispirerà attraverso domande e spunti che aiuteranno lo sviluppo dell’ avventura, ma per andare avanti nella Storia, potrà esserci anche chiesto di interpretare i segni estratti da uno strumento di divinazione come i Tarocchi, i Mikado (non quelli da mangiare, ma i bastoncini dello Shangai), le Rune o persino le foglie di tè. 

Ricordate che ogni voce della congrega è decisiva per la narrazione e che decisioni sbagliate o frettolose possono condurre alla rovina.

Last Sabbath gioco di ruolo - Divinazione

 

COME SI GIOCA

Prima di iniziare abbiamo bisogno di 3 cose: carta, penna e spuntini (non si sa mai quanto durerà).

Un’avventura di Last Sabbath si articola in 7 scene, ciascuna composta da 3, 5 o 7 round, in base a quanto si vuole far durare la sessione. 
Un round è essenzialmente un giro completo intorno al tavolo, in cui ogni strega dovrà dare il proprio contributo alla storia, prima narrandolo e poi scrivendolo sul diario.

Last Sabbath Gioco di ruolo - Il poterePrima dello svolgersi di ogni scena, la congrega dovrà effettuare una divinazione, utilizzando uno dei metodi descritti nella guida, come Tarocchi, Mikado, Rune o fondi di Tè. La divinazione fornirà degli spunti, che indirizzeranno la scena in base a come verranno interpretati dalla congrega. Ai pigri che non hanno voglia di divinare, viene offerta la possibilità di lanciare un dado e seguire uno dei 6 spunti indicati.

Le streghe dovranno superare 7 scene, ognuna con i suoi obiettivi e scopi:

  1. La chiamata: in questa scene si descriverà il luogo di ritrovo delle streghe, che si presenteranno e svilupperanno il loro legame
  2. L’iniziazione: fa la sua comparsa la forza che ha riunito le streghe che ora, oltre a conoscere la loro missione, potranno ottenere o mettere alla prova il loro potere
  3. Il pericolo: degli elementi di fastidio creeranno delle difficoltà, oltre a rivelare indizi sulla minaccia da affrontare
  4. La ricerca: la congrega sarà alla ricerca di oggetti e conoscenze che serviranno durante la storia
  5. La rivelazione: se La Ricerca ha dato i suoi frutti, questi dovranno essere affinati per avere una possibilità di sconfiggere la minaccia
  6. La minaccia: lo scontro finale ha inizio e la congrega dovrà fare appello ad ogni sua risorsa per avere successo, anche a costo della propria vita.  
  7. L’epilogo: una breve fase finale, in cui i sopravvissuti racconteranno le conseguenze dello scontro.
Last Sabbath gioco di ruolo - Poteri

Che cos’è il potere?

Il potere è qualcosa di innato o appreso, acquisito da una maledizione o tramite una benedizione. 
Ci sono tanti tipi di potere, che vanno da quello degli elementi a quello di mutare la propria forma, da quelli che permettono di curare gli essere viventi a quelli che consentiranno di parlare con i morti. 
Nonostante ogni potere sia unico per ogni strega, sono tutti accomunati da una cosa, il costo. “La magia ha sempre un prezzo”, così diceva Tremotino, e questa volta non è diverso. In base alla forza di magia che lanceremo, il costo potrà essere ore/anni di vita della strega, ricordi, o persino la vita stessa.
Come in molti cartoni animati, però, le streghe posso fare un “cerchio magico”, condividendo il pesante costo della magia lanciata. 
Perdere un po’ di anni di vita dicono sia meglio di morire. 

Nonostante ciò, alcune volte un sacrificio eroico per proteggere la propria congrega dall’annientamento, sarà l’unico asso nella nostra manica.

 

Quindi se muoio per me è finita?

Certo che no, la morte è solo parte del ciclo di vita di una strega. In base ai ricordi posseduti, in caso di morte, qualsiasi membro della congrega può tornare in vita sotto forma di entità buona, neutrale o malvagia, che può ancora influenzare il percorso della storia.

 

Insomma, giovani o vecchi, neofiti o navigati, questo gioco può essere adattato a qualsiasi tipo di gruppo ed ogni storia sarà limitata solo dall’immaginazione di ogni singolo membro della congrega. 

Opinione finale

Le partite fatte sono state più che soddisfacenti e tra i vari giocatori anche quelli che di solito rimangono "in disparte" si sono messi in gioco, portando avanti la storia nel proprio turno e rispondendo a domande degli altri membri della congrega.

Il flusso dei turni procede lineare e spedito e scrivere tutto nel diario condiviso permette sempre di avere i momenti chiave della storia sott'occhio, nel caso ci fosse dubbi o dimenticanze, oltre a lasciare sempre un bel ricordo delle partite precedenti.

L'utilizzo dei ricordi e il sistema di divinazione, nonostante non siano nulla di chissà quanto complicato, sono una delle cose più particolari e che ci ha attirato del gioco. L'impegno messo nel descrivere a fondo queste due meccanice nel manuale è molto apprezzato, ed oltre che insaporire le partite ci faranno sentire dentro il mondo del folklore.

Ogni partita sarà diversa, quindi non rischierete di annoiarvi in questo senso, dato che il solo limite a dove andrà a parare la storia, sarà la fantasia della congrega. Una delle nostre sessioni, ad esempio, era partita con l'aiutare uno spirito a recuperare gli artefatti rubati dalla sua tomba e si è conclusa con l'imprigionamento di uno degli arcangeli di Dio.

I giochi di questo filone non saranno come il D&D di turno, quindi scordatevi la meravigliosa sensazione di lanciare mucchi di dadi e leggere costosi manuali. In compenso, Last Sabbath e simili, offrono un diverso tipo di esperienza, completamente personalizzabile, che evolve con il tempo e che permette di giocare fin da subito anche ai neofiti, rendendoli partecipi senza troppe spiegazioni.

Avendo un costo più che ridotto, nonostante in giro ci siano giochi simili che costano ancora meno o addirittura gratuiti, avere una copia di Last Sabbath nello scaffale dei GDR non sembra una brutta idea, data la sua unicità.
Se si è ancora indecisi, essendo ad esempio ispirati dalle illustrazioni ma poco dalle meccaniche, potete scaricare gratuitamente il Quickstart del gioco, che fornisce abbastanza regole e linee guida che saranno saranno più che sufficienti per creare la vostra congrega di prova.

Contenuti correlati

Odyssey copertina
Recensione -

Odyssey – Black Tales: la Recensione del GDR tra Miti e Menzogne

Esplorate un Mediterraneo contorto con Ulisse e il suo equipaggio di predoni spietati in un'Odissea low-fantasy. Svelate segreti, menzogne e avventure in sette atti unici.

Pulsazione GDR investigazione temporale
Recensione -

Pulsazione, il GDR sui viaggi nel tempo e investigazioni

Un GDR masterless sempre nuovo e adatto a tutti, in cui viaggeremo nel passato e nel futuro per scoprire le storie mai raccontate perse nel tempo e tutta la catena di eventi che le ha causate

Wanderhome copertina
Recensione -

Wanderhome, la dolce e pucciosa soluzione a D&D

Un gioco di ruolo senza combattimenti in cui, alla ricerca di casa, i personaggi esploreranno la terra di Hæt. Tra creature bisognose, festival unici e problemi da risolvere, la vera anima della storia sarà il viaggio.